Opus automazione e i banchi di prova

banchi di prova

banchi prova opus automazione coprono una vasta gamma di applicazioni e settori. Operiamo con successo in diversi ambiti, tra i quali anche quello della difesa.

Il fulcro della nostra attività è costituita dalla progettazione di soluzioni di tipo meccanico e software per il monitoraggio di realtà industriali.

Opus automazione e i suoi prodotti

Progettiamo e costruiamo i nostri prodotti a specifica cliente ponendoci come obiettivo primario la rispondenza alle specifiche tecniche ricevute. Gli impianti sono legati a prodotti soggetti a normativa.

I nostri prodotti sono dotati sempre di configurazione software proprietario. Per ogni tipologia di richiesta, inoltre, possiamo sviluppare un software personalizzato sulle esigenze del cliente.

Flessibilità e capacità di risposta alle esigenze dei nostri clienti sono i punti cardini sui quali si fonda la nostra strategia sul mercato.

opus automazione ricopre il ruolo di integratore di sistema: ogni applicazione viene progettata secondo le specifiche del cliente, analizzando e ricercando la soluzione tecnologica più vicina ad ogni esigenza. Il risultato è un prodotto avanzato, rispondente ai requisiti tecnici richiesti.

Il banco prova e il suo funzionamento

Un banco prova è costituito da un dispositivo in grado di applicare una coppia resistente modulabile all’asse del motore in prova; questa si basa su vari tipi di freno che possono essere meccanici, idraulici o elettrici a correnti parassite.

Un banco di tipo semplice è costituito da un basamento, che prende il nome di base sismica. Al suo albero, il punto da cui esso trasmette il moto, viene collegato un dispositivo di freno dinamometrico. Questo è supportato sul suo asse da cuscinetti ben dimensionati; è flottante ed al naturale movimento che assumerebbe se lasciato libero si contrappone il sistema di misura dalla coppia, che può essere meccanico o elettronico.

I banchi prova di opus automazioni

L’attività dell’azienda spazia dalla realizzazione di nuovi banchi prova all’ammodernamento e rifacimento di sistemi già esistenti, fino alle calibrazioni programmate.

Sotto la denominazione “banco prova” vengono raggruppate tre categorie di sistemi, sostanzialmente simili tra loro ma con finalità diverse:

Sistemi di test, per provare fisicamente i componenti in esame (durata, frequenza, scoppio, etc.).

Per questa finalità opus realizza:

• Banchi scoppio
• Banchi durata
• Banchi prove volumetriche
• Banchi prova per misure fisiche dinamiche e statiche
• Banchi di tenuta

Sistemi di caratterizzazione: verificano la rispondenza del componente in esame ai propri parametri di funzionamento in diverse condizioni di lavoro.

Sistemi dintegrazione: simulano le singole parti del componente da testare. Ad esito positivo della parte simulata viene inserita la relativa parte hardware, ottenendo in tal modo l’assemblaggio del componente finale.

Ma chi è opus automazione?

Opus automazione nasce nel 1997 dall’idea di quattro giovani tecnici di voler inserire nel comparto toscano un’azienda al servizio delle industrie, nello sviluppo di progetti di automazione industriale e di controllo.

Nel 2013 opus automazione rafforza la propria forma societaria, passando da S.r.l. a S.p.A. Unitamente a questo, la società decide di potenziare i diversi settori aziendali con l’inserimento della divisione “Controlli non Distruttivi” e “Nolo e Service”.

Nel 2016, poi, è stato inaugurato CERTEMA, un Laboratorio Tecnologico Multidisciplinare ad accesso aperto. Insomma, opus automazione è ormai un punto di riferimento sempre in crescita, fondato su professionalità, esperienza ed innovazione.